Alla scoperta dei ponti di Roma.
26 Maggio 2020

Molto spesso mi viene chiesto come è nata l’idea di ArcheoRunning, poiché molti ne rimangono affascinati. Io rispondo che è nata con una scommessa, un’intuizione, scaturita da indizi che raccoglievo per strada quando, per lavoro, mi ritrovavo all’alba in giro per la città e vedevo runner, italiani e stranieri, che seguivano i segmenti di alcune app GPS che avevano sicuramente sul loro cellulare. Così ho deciso nel 2016 di dare vita ad ArcheoRunning.

Le tappe fondamentali sono state queste: nel 2013 dalla Calabria mi trasferisco a Roma, inizio subito a lavorare, con la mia formazione da storico dell’arte, come guida interna del Colosseo (non da abusiva, questo mai!). Nel 2014 scopro il fantastico mondo della corsa e divento una runner (poi anche maratoneta e triatleta). Nel 2015 decido di abilitarmi alla professione, diventando una guida turistica abilitata. Esattamente un anno dopo è nata la mia idea, che univa le mie passioni, spinta anche da amici. “Perché non fai visite guidate correndo?” – mi chiedevano – “Perché no!” – risposi a me stessa. A questo mancava qualcosa però. Qualcosa che avrebbe chiuso il cerchio e reso tutto perfetto. Ho intrapreso un lungo studio professionale e sono così diventata tecnico Fidal e preparatore fisico Coni. Una sicurezza in più per i miei clienti. Una marcia in più per il progetto, che lo rende unico nel suo genere.

Così è nato ArcheoRunning che fa Running tour e Walking tour privati, offrendo la sicurezza di una professionista certificata sotto tutti gli aspetti.

Il motto che caratterizza ArcheoRunning è Carpe Diem cogli l’attimo, infatti una semplice pausa diventa un momento per riprendere fiato e lasciarsi trasportare dalle emozioni e dalle parole. Fermarsi a respirare e cogliere l’attimo del momento. Abbandonare il pensiero della nostra vita frenetica e vivere un momento memorabile, così da rendere più solido il legame tra arte, sport, corsa e movimento dolce. Ricerca del dettaglio e turista al centro dell’esperienza sono è la mission di ArcheoRunning. Purtoppo il COVID19 mi ha portato via un po’ di speranze, poca cosa rispetto a chi ha perso qualcosa di più prezioso come la vita. Piccola “giovane” imprenditrice, senza nessuna grande agenzia alle spalle, stavo iniziando a farmi conoscere e apprezzare. Ora mi ritrovo a fare tutto da capo, ma non demordo. Da buona calabra e ariete (segno zodiacale, ma anche macchina da guerra) mi sto concentrando sulla ripresa.

Mi manca tanto il mio lavoro e non sto parlando della componente economica. Mi manca il contatto, anche solo visivo con le persone. Nutrirmi della loro luce, dei loro sorrisi. Per me, timida e introversa, questo lavoro e il progetto che ne è scaturito, sono stati un toccasana. Sono cambiata, la corsa mi ha cambiata in meglio. Ancor di più perché a questo ho unito l’amore per la storia dell’arte, la storia romana e la città di Roma.

Nonostante tutto resto positiva e come dice Queen Elisabeth II “we will succeed – and that sucess will belong to every one of us”.

Comments are closed.

Prenota Ora
it_ITItaliano
en_USEnglish it_ITItaliano
Open chat
Bisogno d'aiuto?
Powered by

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie tecnici da parte nostra. maggiori info

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta", permetti il loro utilizzo.

Chiudi