“Competenze per l’inserimento nel mondo del lavoro e il metodo interdisciplinare” articolo di Maria Grazia Cinti su Linkedin
22 Maggio 2019

ArcheoBenessere. Lo stretching della buonanotte!

Come ben sapete ArcheoRunning non è solo sinonimo di cultura, ma anche di benessere. Il benessere si raggiunge con il movimento, ma anche con il recupero dell’energia persa attraverso lo stretching. Vi daremo qualche consiglio sulle corrette posizioni di stretching da eseguire prima di andare a letto, che vi permetteranno di rilassarvi e conciliare il sonno. Infatti, una breve sessione di allungamento muscolare prima di andare a letto, accompagna il corpo e la mente verso un delicato stato di rilassamento e consente di addormentarsi più velocemente e dormire profondamente per tutta la notte.

PER INIZIARE mettetevi comodi e iniziate a rilassarvi partendo dal respiro. Raggiungete la posizione indicata dolcemente e mentenetela per 20 secondi. Ripetete ogni esercizio 3 volte e recuperate 1 minuto tra un esercizio e l’altro.

ESERCIZIO 1. Sdraiati sulla schiena e portate un ginocchio verso il petto.
Fate un respiro profondo ed espirando ruotate delicatamente il ginocchio con la mano opposta verso il terreno. Assicuratevi che la colonna vertebrale sia in linea retta, aprite il torace e le braccia e ruotate la testa verso il braccio opposto rispetto alla gamba piegata. Ripetete sull’altro lato.
Questa posizione è utile per rilasciare la tensione accumulata nella zona lombare.

ESERCIZIO N. 2– Stendetevi sulla schiena e piegate le ginocchia. Unite le piante dei piedi e aprite lentamente ai lati le ginocchia, fin dove riuscite; mettete le braccia sopra la testa con i gomiti poggiati a terra.
Se siete più a vostro agio mettete dei cuscini sotto le ginocchia, le braccia o sotto la schiena. Rilassate la zona lombare, i fianchi e le cosce mentre respirate profondamente.

Questa rilassante posizione di stretching può aiutare ad alleviare la tensione muscolare nei fianchi e nell’inguine, ottima per chi resta seduto per molte ore.

ESERCIZIO N. 3– Sdraiati sulla schiena, portate le gambe al muro o sulla spalliera del letto: tenete le gambe stese in alto ma in posizione comoda, respirate in modo lento e profondo. Potete tenere un cuscino dietro la testa mentre vi rilassate con le gambe in alto.
Sollevare le gambe prima di andare a letto dopo aver trascorso molte ore in piedi durante il giorno è vantaggioso e salutare. Con questa semplice posizione è possibile rallentare la frequenza cardiaca, migliorare il flusso sanguigno, stendere dolcemente i muscoli e le articolazioni.

ESERCIZIO N. 4– Sdraiati sulla schiena, piegate le gambe e avvolgte le braccia attorno alle ginocchia, portandole al petto. Regalatevi un profondo abbraccio mentre respirate lentamente.
Restate con la schiena e la testa in appoggio.
Questa posizione accompagna il tuo sonno verso una profonda tranquillità e aiuta a distendere la schiena e i pensieri.

ESERCIZIO N. 5 – Sdraiatevi sulla schiena con le gambe distese. Portate le braccia lungo i fianchi, con i palmi delle mani verso l’alto. Chiudete gli occhi e respirate con il diaframma, rilassate i muscoli e liberate il peso della giornata da corpo e dalla mente.
Per essere più comodi potete mettere dei cuscini o asciugamani sotto le gambe.
Questa posizione si chiama Savasana, chiamata in questo modo perché quando si pratica si dovrebbe raggiungere il rilassamento totale sia del corpo che della mente.

Questo è quello che potrebbe essere definito lo stretching della buonanotte..
Praticarlo ogni sera, per almeno 5 minuti prima di andare a dormire, può essere di giovamento per il vostro benessere psicofisico.
Vi ricaricherà, così da affrontare con un nuovo sprint il giorno successivo!
Parola di ArcheoRunning!