I nostri itinerari

Una selezione degli itinerari più apprezzati sia dai turisti che dagli stessi romani, che riscoprono la propria città in nuove affascinanti e talvolta divertenti prospettive. Siamo ovviamente a disposizione per seguirvi anche in altri itinerari tipici di Roma, e progettare su vostra richiesta itinerari sia in corsa, che classici.

Un percorso che si snoda nel cuore barocco romano per scoprire la vita e alcune tra le opere più suggestive di due grandi maestri del ‘600.
Visita alla Chiesa di Santa Maria della Vittoria, per ammirare l’Estasi di Santa Teresa di Gian Lorenzo Bernini. Il percorso prosegue fino a piazza Barberini per osservare la Fontana del Tritone e Palazzo Barberini, si giunge poi alla Chiesa di San Carlino alle Quattro Fontane e si prosegue verso Sant’Andrea al Quirinale e Sant’Andrea delle Fratte. Il tour prosegue fino a piazza Navona a conclusione del percorso.

—–
durata prevista: circa 2 ore e 30 minuti
partecipanti: minimo 6, massimo 25
giro delle sette chiese

Archeorunning ripropone uno dei più antichi pellegrinaggi esistenti. Praticato nel 1300 e formalizzato e rivitalizzato da San Filippo Neri nel 1500. Si tratta di un percorso ad anello di più di 20 km che tocca le principali chiese di Roma. Partiremo da Santa Maria in Vallicella e proseguiremo per la Basilica di San Pietro, Basilica di San Paolo fuori le mura, San Sebastiano fuori le mura, San Giovanni in laterano, Santa Croce in Gerusalemme, San lorenzo fuori le mura e Santa Maria Maggiore. Il tutto a piedi seguendo un percorso tra i più affascinanti che esistano dove avremo modo anche di conoscere e parlare di ciò che ci circonda.
Archeorunning consiglia scarpe comode e zainetto in spalla!

—–
durata: l’intera giornata
partecipanti: minimo 6, massimo 25

Un intrigante percorso attraverso i luoghi resi celebri dal best seller di Dan Brown, raccontando la fantasia e l’affabulazione esoterica che avvolgono i luoghi e monumenti della città eterna e che da sempre costituiscono un richiamo per turisti e appassionati di arte, storia e cultura. L’itinerario si svolge nel cuore della città tra piazze, monumenti e palazzi che acquistano un fascino ancora più grande nella luce notturna della città eterna tra fantasia ed esoterismo. Visiteremo il Pantheon, piazza Navona, via del Governo Vecchio per terminare con Castel S.Angelo.

—–
durata: circa 2 ore 30 minuti
partecipanti: minimo 6, massimo 25

Trekking tra archeologia e natura. Una passeggiata lungo la via più antica e tra le più preziose della storia, l’Appia Antica. Un monumento a cielo aperto che lungo il suo percorso conserva mausolei e antiche ville, reperti archeologici e aree di scavo. Si parte da Villa dei Quintili, uno degli esempi meglio conservati di dimora residenziale suburbana patrizia che alla fine del II secolo d.C. venne confiscata ed ampliata dall’imperatore Commodo. Il tratto dell’Appia Antica su cui si affacciava la Villa é il più significativo esempio di via consolare con importanti resti di monumenti funerari come quello c.d. degli Orazi e Curiazi, di Ilarius Fuscus e di Rabirius Postumus. Il percorso giunge al Mausoleo di Cecilia Metella, monumento del I secolo a.C., inglobato in età medievale nel Castrum Caetani. Si termina con la Villa di Capo di Bove importante sito archeologico celebre per la scoperta di un impianto termale inedito.

—–

durata prevista: circa 3 ore
partecipanti: minimo 6, massimo 25

I romani hanno sempre avuto una grande passione per le acque pubbliche, dalle terme agli acquedotti. Il poeta inglese Shelley diceva “Bastano le fontane per giustificare un viaggio a Roma”. L’acqua e le fontane fanno parte del patrimonio artistico e culturale della città: dagli antichi romani in poi, sono diversi gli uomini di potere che hanno scelto questo elemento d’arredo urbano per tramandare il proprio nome ad eterna memoria. Sono state spesso usate, oltre all’uso come punto di accesso all’acqua, come elemento architettonico ornamentale ed artistico, anche di tipo monumentale. Nell’immaginario del turista che si reca nella Capitale per la prima volta, un posto di assoluto rilievo occupa Fontana di Trevi, presso la quale in molti accorrono, oltre che per ammirare la maestosità dell’opera di Nicolò Salvi, per lanciare di spalle una monetina dentro la fontana, gesto col quale ci si propizia un futuro ritorno nella città.
Questo è il programma della prima tappa del tour: Fontana delle Naiadi (Repubblica) – Fontanone largo Santa Susanna – Fontana del Tritone – Fontana delle Api – Fontana del Cane – Quattro Fontane – Fontana di Dioscuri (Quirinale) – Fontana di Trevi – Fontana della barcaccia – Fontana degli Innamorati – Fontana del Facchino – Fontana dei Libri (o di Sant’Eustachio) – Fontana delle tartarughe (Ghetto) – Fontana del Moro – Fontana del Nettuno – Fontana dei Quattro Fiumi

—–

durata prevista: circa 4 ore
partecipanti: minimo 6, massimo 25

Passeggeremo lungo il Tevere cominciando da Ponte Umberto  I dedicato al marito della regina Margherita e che collega il palazzo di Giustizia alla zona di piazza Navona. Passeremo poi al Ponte Sant’Angelo, uno dei ponti più belli di Roma , voluto dall’imperatore Adriano nel 136 dC, per consentire l’accesso al suo mausoleo. Un altro accesso alla basilica di San Pietro è il Ponte Vittorio Emanuele II inaugurato nel 1911 per festeggiare i 50 anni dall’Unità d’Italia. Passeremo poi al Ponte Principe Amedeo che collega la chiesa di San Giovanni dei Fiorentini con il traforo verso l’Aurelia, conosceremo qui la leggenda del “moro de ponte de fero” il custode che faceva pagare il pedaggio.Ponte Mazzini invece ci narrerà un altra leggenda , quella della strega Toffana, detentrice di una ricetta velenosa venduta alle mogli che volevano liberarsi dei mariti. Finiremo  in uno dei ponti più deliziosi di Roma: Ponte Sisto, che collega Campo de’ Fiori con Trastevere.

Si può optare per la variante con pedalata.

—–

durata prevista: circa 3 ore
partecipanti: minimo 6, massimo 25

Attraverso i luoghi mostrati nel film premio oscar La Grande Bellezza avremo modo di conoscere una Roma insolita, quella più nascosta. Archeorunning vi darà la possibilità di scegliere ben tre itinerari.

Itinerario 1 (durata circa 3 h)
Palazzo dei Penitenzieri – Palazzo Sacchetti – Palazzo Taverna – Palazzo Altemps – Piazza Navona (con Palazzo Pamphilj, Chiesa Sant’Agnese in Agone) – Palazzo Braschi – Palazzo Spada – Muraglioni del Tevere da Ponte Sisto – Tempietto del Bramante – Fontanone – Gianicolo

Itinerario 2 (durata circa 3h)
Terme di Caracalla – Casa Pino Casagrande Aventino (non visitabile) – Santa Maria del Priorato – Santa Sabina – Giardino degli Aranci – Anfiteatro Flavio Colosseo/ Casa Jep Gambardella – Musei Capitolini – Angelicum – Palazzo Brancaccio – Scala Santa – Cimitero monumentale del Verano

Itinerario 3 (durata circa 2h)
Palazzo Barberini – Via Bissolati – Via Veneto – Villa Medici – Villa Giulia

—–

durata prevista: variabile per itinerario
partecipanti: minimo 6, massimo 25